Mag
03

Nuovo obbligo dalla Provincia di Bolzano
Stampa

La Provincia di Bolzano introduce l’obbligo, dal 2015, di monitoraggio e contabilizzazione dei consumi energetici di ogni singola utenza. Difficile ridurre i consumi energetici se non li si conosce. Si può riassumere così l’ultima misura adottata dalla

Provincia di Bolzano per attuare un altro pezzo della propria politica energetica definita nella “Strategia per il clima e l’energia”, che punta alla riduzione del consumo energetico pro capite, all’abbattimento dell’utilizzo delle fonti energetiche fossili, favorendo quello delle fonti rinnovabili. In pratica nella regione si introduce l’obbligo, dal 2015, di rilevare i consumi effettivi per il riscaldamento, il raffrescamento e l’acqua calda sanitaria di ogni singola utenza con la relativa contabilizzazione. Il fine è quello di aumentare l‘efficienza energetica e garantire una più equa ripartizione delle spese. La nuova norma sarà applicata a tutti gli edifici esistenti in Alto Adige con impianto centralizzato, con più di quattro utenze e che siano stati realizzati con una concessione edilizia rilasciata prima del 30 giugno 2000. Ogni utenza dovrà essere dotata di contatori per misurare il consumo energetico e di acqua calda sanitaria. «L’installazione degli strumenti di misurazione e di rilevamento anche in questi condomini garantisce una ripartizione delle spese più corretta, calcolata sulla base del consumo individuale di ogni utenza», afferma l’assessore Florian Mussner. Gli edifici posteriori alla data del 30 giugno 2000, invece, devono essere già dotati di sistemi di rilevamento individuale del fabbisogno energetico. Il nuovo rilevamento del consumo effettivo e la contabilizzazione del fabbisogno energetico diventeranno obbligatori dal primo gennaio 2015 e per facilitare l’installazione dei sistemi di misurazione la Provincia di Bolzano ha stanziato un contributo che alleggerirà gli oneri per i cittadini del 30% in relazione ai costi ammissibili per gli interventi. «Si tratta di un aiuto che vuole incentivare una rapida applicazione delle nuove direttive», conclude l’assessore Mussner. Per beneficiare dei contributi la richiesta deve essere presentata prima dell’inizio dei lavori e le fatture dovranno essere anteriori al primo gennaio 2015. Le domande dovranno essere presentate all’Ufficio provinciale per il risparmio energetico. Fonte: http://www.tekneco.it

Scritto da Enrico Acciai.